INSIDENESS

perchè un  incontro di laboratorio intensivo con questo nome?

Perchè è fondamentale partire dalla consapevolezza di “cosa siamo come specie”, quali sono le nostre caratteristiche e quali sono i nostri limiti per poi poter imparare ad usarli al meglio dando forza in modo coerente ai nostri intenti amorevoli, di serenità e salute personale e di conseguenza universale.

Di fatti sappiamo che il messaggio di saggezza secolare è: “ama l’altro COME TE STESSO” e l’unità di misura è proprio come noi amiamo noi stessi e non viceversa. 
Per questo ci fermiamo e dedichiamo una giornata preziosa per approfondire cosa significa davvero “amare sè stessi” nei fatti… al di là delle spiegazioni razionali.

 Nel seminario è possibile apprendere varie pratiche concrete e profonde, specifiche per aiutarci a riconoscere il nostro potenziale in quanto specie umana, le nostre caratteristiche ed i nostri limiti, il modo in cui la nostra mente “filtra e condiziona” le percezioni sensoriali ed il modo in cui la nostra voce può essere benefica ed in grado di generare vibrazioni curative.                                                                                    Trovare il proprio centro è dunque la base per realizzare il senso stesso della nostra esistenza.. senza aver chiaro “cosa siamo” è impossibile valorizzarci in modo autentico..

Qui c’è l’intento di riconoscere la nostra vera natura: siamo cigni e non vogliamo trascorre la vita generando sofferenza a causa del “credere” di esser “brutti anatroccoli”.

Allora eccoci pronti:  guardiamoci dentro (insideness)                                                                                                                OBIETTIVI DEL SEMINARIO: 

* comprendere come è strutturata la nostra mente e riconoscendola come filtro sensoriale incisivo sugli altri

* sperimentare più modalità di meditazione
per conoscere la mente, rilassarla e purificarla

*sviluppare serenità ed acquietamento
* sbloccare energie accumulate
* favorire il proprio benessere energetico
* superare sensazioni di timidezza e difficoltà comunicative

* imparare ad osservare la realtà in modo equanime ossia privo di giudizio ed attaccamento 

recuperare la consapevolezza del flusso vitale di cui siamo parte, aprendoci all’esperienza “dell’interessere”

* entrare in sintonia con il bagno di suoni nella frequenza di strumenti ancestrali: campane himalaiane, tamburo medicina, shruti, bastone della pioggia, a percussione e a fiato, canto armonico, tampura, claves….  

* valorizzare la propria voce in quanto vibrazione benefica e curativa       

 * Ogni partecipante riceve il dipinto della propria voce realizzato dall’artista e facilitatrice durante il seminario.

Sono consigliati abiti comodi, calzini caldi e il portare una coperta utile durante alcune pratiche di meditazione.
Il metodo di insegnamento di questo programma è frutto di lavoro profondo e dinamico.

NUMERO LIMITATO DI PARTECIPANTI
Per partecipare è indispensabile iscriversi, compilando il modulo e inviandolo, entro 10 giorni dalla data stabilita.

Il seminario intensivo si svolge di sabato dalle 9,30 alle 18 circa.